Farmacia Galenica Dr. Paolo Bongiorno

www.paolobongiorno.it

Assistenza Atleti

Farmacia Galenica Dr. Paolo Bongiorno Siamo Partner EthicSport
Chiedi il tuo Codice di
Attivazione


Acquista i nostri integratori

Login

Nome utente
Password
 Resta collegato

Cerca

Cerca:

Tema

Farmacia Galenica Dr. Paolo Bongiorno


SCARICA IL

MANUALE CANNABIS
(C) 2018  Dr. Paolo Bongiorno


CANNABIS MEDICA

La Cannabis è una pianta sicuramente nota a tutti per il suo uso “ludico”, come droga di abuso, per le sue proprietà psicotrope sulla regolazione dell’umore e per la sensazione di benessere che ne deriva.

La cannabis medica non ha nulla a che vedere con l'uso illegale della pianta, la sua produzione è altamente controllata così come la concentrazione dei suoi costituenti attivi, i più noti dei quali sono il THC ( Tetraidrocannabinolo) ed il CBD ( Cannabidiolo ) ,

Il THC provoca un effetto psicotropo (ovvero  agisce sulle funzioni psichiche) ma ha anche effetto antidolorifico, antinausea,anticinetosico (vertigini), stimolante l’appetito. e riduce la pressione endoculare.

Il CBD ha effetti sedativi, ipnotici, anticonvulsivanti, antidistonici (ossia limita le contrazioni muscolari involontarie), antiossidanti e antinfiammatori, attualmente si stanno conducendo ricerche scientifiche estese in relazione al possibile uso medico di questo e di altri cannabinoidi.

Le cosiddette “componenti funzionali” sono prodotte in ghiandole resinose che si trovano sull’intera pianta. La maggior concentrazione di queste ghiandole si trova nella parte superiore del fiore.

Il nostro laboratorio dietro presentazione di ricetta medica è in grado di preparare tutti i farmaci a base di cannabis, attraverso le più avazate tecniche galeniche.

Quali sono le preparazioni a base di Cannabis che si possono allestire in farmacia?


  • Cartine per decozione in tisana
  • Cartine per vaporizzazione mediante vaporizzatori
  • Capsule apribili per decozione in tisana di cannabis micronizzata
  • Capsule decarbossilate ad uso orale
  • Estratto in olio di oliva
  • Estratto in alcool etilico
  • Estratti glicolici / glicerici
  • Estratti per sigarette elettroniche
  • Gel transdermico
  • Colliri

Cosa è esattamente l'uso medico della cannabis ?

Per cannabis ad uso medico s’intende la cannabis che soddisfa rigorosissimi standard qualitativi in termini di principi attivi e assenza di muffe che ne permettono l’uso come farmaco.

Le coltivazioni di canapa per fini terapeutici sfruttano esclusivamente piante di sesso femminile non impollinate, in quanto la produzione del seme comporterebbe un ulteriore dispendio energetico e quindi una produzione inferiore di principi attivi da parte delle infiorescenze.


Gli usi attualmente riconosciuti ai fini medici sono:

  • Spasticità da sclerosi multipla
  • Anoressia (assenza di appetito) nell'AIDS o nel cancro
  • Stimolazione dell'appetito nell'AIDS o cancro o anoressia nervosa
  • Dolore (neuropatico, oncologico,  in base alla legge Di Bella 94/98)
  • Sindrome di Tourette
  • Glaucoma resistente

I principi attivi della cannabis ovvro i cannabinoidi sono altamente lipofili cioè si sciolgono in solventi definiti apolari o grassi, l'olio di cannabis è una delle forme farmaceutiche più attive sia per la sua lipofilia e sia perchè la quantità dei suoi componenti attivi è assolutamente nota.

Dopo il processo di estrazione che può essere realizzato con varie tecniche, il farmacista è tenuto a spedire a laboratori universitari o comunque qualificati un campione del proprio olio, questi dopo opportuna analisi restituiscono alla farmacia l'esatta concentrazione degli attivi.

Il farmacista infine è tenuto a condividere il risultato con il medico per la definizione del dosaggio.

I dosaggi delle forme solide dei farmaci sono espressi in peso/peso, per esempio posso dire che una compressa del peso di 200mg ha 1mg di principio attivo.

I dosaggi delle forme liquide sono invece espressi in peso/volume cioè in mg per ml (mg/ml), spesso il farmacista riceve  la titolazione dell'olio di cannabis, espressa appunto in peso/volume e deve calcolare da questo dato i mg presenti in una goccia.

poichè non è possibile conoscere quante gocce ci siano in 1ml ma possiamo sapere, pesandole, quante gocce fanno 1g, sarà necessario convertire il rapporto peso/volume ( mg/ml) in peso/peso (mg/g).

Generalmente 30 gtt = 1g, dunque mg/g diviso 30 saranno il contenuto in mg di una goccia.

Per operare questa conversione serve la densità dell'olio di oliva che è espressa in g/cm3 e che deve essere convertita in g/litro.

Per realizzare velocemente tutte le operazioni di conversione il Dott. Bongiorno noto anche per la sua passione informatica, ha scritto il "Convertitore", rilasciato con licenza pubblica (GPL) e che dunque medici e farmacisti possono scaricare ed utilizzare liberamente.

Il Dott. Bongiorno non si assume alcuna responsabilità circa l'uso improprio del programma e non è tenuto ad aggiornarlo ma può essere contattato a questo indirizzo mail.

CONVERTITORE

SCARICA GTK runtime necessario al Convertitore

SCARICA il CONVERTITORE

e-Shop

Farmacia Galenica Dr. Paolo Bongiorno

Calendario

Settembre 2018
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do
         

Contatore

Farmacia Galenica Dr. Paolo Bongiorno

Accessibilità